LA TUA MIGLIOR POSTURA

Quando lavoro con un cliente, utilizzo contemporaneamente la mia esperienza di allenatrice e di terapista: questa è la mia grande risorsa per far raggiungere alle persone la loro miglior postura.
Applico i concetti posturali considerando il corpo umano nella sua globalità e faccio fronte alle specifiche necessità del cliente per correggere i suoi atteggiamenti posturali scorretti. 

Significa che in base alla necessità del singolo individuo, sia mentali che fisiche, utilizzo esercizi e spiegazioni che portano il soggetto ad accorgersi del proprio schema motorio scorretto; poi gli insegno a correggere il movimento attivando la giusta contrazione muscolare attraverso la consapevolezza del movimento anziché l’abitudine.

La prima cosa che faccio durante le lezioni in piccoli gruppi e nelle sessioni private, consiste nel chiedere alle persone di guardarsi allo specchio ed immaginare una linea verticale che divida il loro corpo a metà. Partendo dai piedi e salendo fino alla testa, quella linea verticale immaginaria, divide il corpo perfettamente in due metà uguali oppure no? 
Poi chiedo di ascoltare l’appoggio plantare per sentire se il proprio peso è distribuito equamente tra i due piedi.
Questi sono i primi semplici test che permettono ai miei clienti di accorgersi della propria postura e rendersi conto, diventando quindi consapevoli, di come il loro corpo si atteggia per abitudine. 
Da questo punto, ognuno comincia a scoprire la propria postura e a capire come muove il proprio corpo.

Il secondo passo focalizza la respirazione a riposo e il bilanciamento della muscolatura addominale. Attraverso dei test, alcuni  esercizi e delle pratiche di respirazione, definiamo la corretta contrazione addominale da utilizzare durante gli esercizi perché da questa dipende tutta l’organizzazione del corpo durante il movimento. 
Molti pensano che portare l’ombelico in dentro, come insegnano in alcune scuole, sia la corretta contrazione addominale ma questo è uno degli errori più comuni di chi pratica Pilates e yoga, causati dalla mancanza di conoscenza.
E’ così che man mano si vanno a correggere le disfunzioni a partire dalle articolazioni principali del corpo.

Il mio bagaglio di competenze unisce varie discipline; ognuna di queste nel tempo si è dimostrata più specifiche ed utile nella correzione di alcuni distretti del corpo rispetto alle altre. Mescolarle con competenza, mi permette di correggere gli schemi motori con grande efficacia e precisione. 

Il movimento è la chiave del benessere ma deve essere eseguito nel modo corretto: apportando equilibrio muscolare, forza e flessibilità. 

Così spariranno le tensioni che sovraccaricano collo e spalle.
Così aumenterai la tua prestanza fisica.
Così migliorerai il tuo livello di qualità della vita a partire dal benessere fisico.

Le sedute si svolgono su appuntamento: personalmente presso il mio studio Accorgersi di Silea (Treviso) oppure online attraverso la piattaforma Zoom.

Se sei interessato al tuo benessere posturale, contattami direttamente.

NEWSLETTER

Studio Updates & New Timetables Weekly.