Storie di vita.

Nei giorni passati mi ha cercato un cliente 40enne che partecipò lo scorso anno ai miei corsi di Pilates. Al telefono mi racconta di avere un livello di stress altissimo, ritmi frenetici per i due lavori svolti e di utilizzare ogni istante libero per studiare, essendosi iscritto ad una facoltà con obbligo di frequenza in Trentino. Racconta che il suo maggior problema è un forte dolore alla schiena e in secondo luogo lamenta di non dormire da almeno 6 mesi, se non qualche ora a notte, solo grazie ai sonniferi. Una situazione davvero al limite. In questi mesi ha cercato beneficio con l’agopuntura che però non ebbe alcun successo.

Dopo 3 settimane siamo riusciti a trovare un’ora libera per un appuntamento di Pancafit. Il trattamento era mirato ad abbassare il suo livello di allerta ed insegnargli ad ascoltare le sensazioni del corpo. E’ una persona molto calma ma per carattere e/o abitudine, era solito muoversi con velocità e frenesia esasperati mentre io volevo indurlo ad ascoltare il proprio respiro e le tensioni muscolari.

Oggi è tornato per il secondo trattamento. Mi ha raccontato che dal primo giorno ha dormito dalle 3 alle 7 ore ogni notte senza utilizzare alcun sonnifero. Il dolore alla schiena non l’ha neppure menzionato per cui posso tranquillamente pensare che quella tensione fosse l’ultima espressione di uno stato tensivo davvero esagerato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *