“Gli effetti della paura” – radio Silence, accorgersi #6

“La paura di mettersi in gioco, la paura del giudizio altrui, la paura di non essere in grado di..!” questo è l’argomento dell’appuntamento n. 6 su radio Silence, la web radio olistica di Roma.

 

 

La capacità di un corpo di reagire agli stimoli.

Il nostro corpo si modifica costantemente, istante dopo istante, dal concepimento in avanti, sia attraverso la crescita che attraverso l’invecchiamento, e continua a modificarsi nel tempo, anche dopo la morte. E, oltre allo stato fisiologico di crescita o invecchiamento, reagisce agli stimoli ricevuti così come avviene per esempio ad un atleta che, allenandosi, migliora il suo stato fisico e la sua specifica capacità in base all’allenamento a cui viene sottoposto. Questo è risaputo.

Diversamente, si pensa che il corpo non sia in grado di recuperare una limitazione articolare o una scorretta postura dovuta ad avvenimenti accaduti nel lontano passato. Molti pazienti che decidono di migliorare la propria postura con le sedute di riequilibrio posturale, sono convinti che ciò che è accaduto durante l’infanzia, sia oramai talmente lontano e rimosso da non lasciare più traccia; invece tutto ha importanza, anche vecchi traumi emotivi o vecchie ferite/cicatrici oramai quasi dimenticate.

“La postura è l’espressione del nostro vissuto.” (Daniele Raggi, ideatore del metodo pancafit®)

Quindi è molto importante considerare che, nonostante non si sia più giovani o nonostante sia passato molto tempo da quello specifico avvenimento, si può fare ancora molto di buono perché il nostro corpo reagisce agli stimoli.

A questo punto è importante ACCORGERSI di cosa abbiamo bisogno.

Quando una postura è scorretta, un allenamento che aumenta il tono muscolare sarà solamente causa di un maggior squilibrio posturale, perché nell’esecuzione degli esercizi si terrà una postura scorretta che verrà costantemente consolidata, soprattutto sotto sforzo.

E’ importante quindi sbloccare ciò che è causa della deviazione posturale attraverso la ricerca di ciò che ha creato la deviazione stessa e poi intraprendere in un secondo tempo un allenamento propriocettivo che insegni al corpo a muoversi secondo i nuovi parametri corretti.

In foto, potete vedere un esempio di come inizi a cambiare la postura di questa persona che tanto si è modificata in sole 4 sedute su pancafit® attenuando la curva dorsale troppo accentuata. Proseguiremo questo percorso di riequilibrio posturale finche le curve del rachide torneranno ad avere la giusta armonia e poi inizieremo degli allenamenti specifici ai macchinari Pilates per tonificare la muscolatura mantenendo una postura il più possibile vicina a quella anatomica ideale.

Mai dimenticare che possiamo migliorare se ascoltiamo il nostro corpo e leggiamo i messaggi che ci manda: solo così potremo migliorare la qualità della nostra vita.

Buona vita!

 

C’è un nuovo spazio dedicato alla postura.

ACCORGERSI significa:

  • Notare qualcosa che prima non si era notato
  • Percepire irresistibilmente la verità di qualcosa
  • In greco, far giungere la mente più in là.

Venerdì 10 novembre, alle ore 18.30, è stato inaugurato a Silea (Tv) il nuovo spazio “ACCORGERSI” dedicato alla postura. Le attività si svolgeranno con un planning settimanale che si estende dalle 7.30 alle 21.30 e saranno mirate al benessere posturale di adulti e bambini a partire dagli 8 anni.

I partecipanti potranno scegliere tra le lezioni di Pilates matwork (al tappetino), Pilates funzionale, Pilates alle pareti attrezzate SPRINGBOARD, e poi yogafit, postura dinamica, corsi di respiro e di coordinazione. Il tutto sarà proposto per piccoli gruppi di circa 8/10 persone al fine di mantenere un alto livello di qualità delle lezioni che saranno focalizzate, per ogni partecipante, sul miglioramento della conoscenza, percezione ed ascolto del proprio corpo.

Infatti è proprio il generale miglioramento della conoscenza di sé stessi, il principale motivo per cui è nato lo spazio ACCORGERSI: affinché ognuno impari a conoscersi meglio comprendendo le leggi della postura e imparando ad ascoltare quali “messaggi” il proprio corpo manda. All’interno dello spazio è presente anche uno studio per il riequilibrio posturale con Pancafit° (met. Raggi) e massofisioterapia.

“Accorgersi è il verbo più importante per chi voglia esplorare la sapienza.” (Igor Sibaldi)

Accorgersi #1 – il primo passaggio su Radio Silence 18.09.17

Questo è il primo passaggio radio di Accorgersi: l’inizio di un’avventura che, dal sonoro, si concretizza oggi in uno spazio dedicato alla postura.

Puoi ascoltare il file andato in onda la settimana del 18 settembre 2017.

Buon ascolto!

 

Alimentazione e integrazione…alla fine quello che conta è sentirsi vitali.

Fino a qualche tempo fa si sentiva parlare molto di antiaging ma, il più delle volte, le persone associavano questo termine semplicemente alle caratteristiche di qualche crema per il viso…invece è molto di più. Nel 2014, partecipai ad un corso di formazione di Antiaging Advisor aperto ai professionisti del settore del fitness, dell’alimentazione e ai terapisti; il corso era tenuto principalmente da due medici molto conosciuti specializzati proprio in questa medicina. Questo corso mi ha insegnato moltissimo.

La medicina antiaging si prende cura del singolo individuo attraverso l’alimentazione, l’allenamento e la gestione dello stress grazie alla meditazione. Con questi 3 settori si può modificare radicalmente lo stato di salute e di benessere di qualsiasi individuo.

Ma noi, possiamo rendere antiaging i nostri pasti facendo piccole modifiche?

Diamo un’occhiata alla nostra alimentazione: incrementare la qualità del cibo che mangiamo oggi, è facilissimo perché il livello medio di nutrienti introdotti normalmente è talmente basso che anche un solo piccolo cambiamento, porterà grandi benefici.

C’è un margine di miglioramento davvero alto in questo contesto.

Cominciate a ridurre pasta bianca, zuccheri e derivati del latte; bilanciate i vostri pasti inserendo sempre una parte proteica e una grande parte di verdura. Sarà un piccolo sforzo che vi farà ottenere un grande risultato e raggiungerete un livello  del PH sanguigno più basico, e questo è un indice di grande rilevanza per lo stato di salute.

Io mangio pasta e riso integrali, oppure altri cereali; ho scoperto dei sapori nuovi e piatti facili da preparare anche senza dedicare molto tempo alla cucina.

Molti già staranno storcendo il naso a leggere questo consiglio ma bisogna provare, per comprendere quanto meglio si stia quando si segue un percorso alimentare più adatto a noi. Mangerete buon cibo, assaggerete buoni sapori e sentirete una buona risposta fisiologica del vostro corpo. Per fortuna, patire la fame non è per nulla antiaging per cui possiamo scegliere di mangiare in abbondanza con più rispetto per il nostro corpo senza soffrire.

L’integrazione alimentare è l’altra chiave di volta che ci permette di arrivare al top tornando a fornire al nostro sistema tutto ciò che si è perso con l’industrializzazione del cibo degli ultimi 60 anni. Inutile pensare che basti mangiare l’insalata del proprio orto per essere in possesso di tutti i preziosi nutrienti che ci dovrebbe fornire la natura. Avere un orto è una meravigliosa fortuna, ma non basta per mirare al nostro miglior stato di benessere.

Io integro la mia alimentazione da qualche anno: nel tempo, grazie all’esperienza, ho scelto integratori di alta qualità, prodotti con tecnologia moderna che mi portano il risultato che desidero. Di questa esperienza faccio tesoro e la condivido con più persone possibile.

Antiaging è tutto ciò che ci fa bene e ci mantiene giovani nel fisico e nella mente, quindi è uno stile di vita. Impara ad ascoltare cosa incrementa la tua energia e sarai in grado di raggiungere traguardi mai raggiunti prima.

Respirazione diaframmatica

resp_diaf

Posizionate una mano sul petto ed una sulla pancia ed iniziate una respirazione. Se durante la fase di inspirazione non sentirete gonfiare la pancia, probabilmente avete una respirazione alterata.

La causa di una scorretta respirazione è legata allo stile di vita, allo stress, ai problemi affrontati quotidianamente, alle ansie… Tutti fattori che portano a respirare prevalentemente col petto anziché la pancia e a mantenere per tutta la giornata un blocco inspiratorio. Molte persone sono incapaci di buttare fuori l’aria, di svuotare i polmoni e quindi abbassare il costato e, in alcuni, si può notare il respiro corto anche semplicemente mentre parlano.

Perché è importante respirare di diaframma e perché la capacità del diaframma è fondamentale nella nostra postura?
Perché il diaframma nasce dalle vertebre lombari e si estende con forma irregolare a cupola fino alle costole. Come tutti sappiamo, separa la cavità toracica da quella addominale ed il suo principale compito è quello inspiratorio ma pochi sanno che un diaframma retratto (in blocco, con poca capacita di contrazione ed estensione)
crea delle tensioni dalla zona lombare a salire lungo le vertebre dorsali.
Il riequilibrio posturale su Pancafit (metodo Raggi) permette di liberare il diaframma dalle tensioni che lo tengono in retrazione liberando le catene muscolari dalle tensioni conseguenti ad una errata respirazione.